Top

Le “spalle” di Berlusconi…

Difficile non pensare che anche in questa occasione non ci sia una “perversa” quanto geniale ed efficace strategia dietro l’istrionico e ormai, seriale, personaggio che si propone nelle presenze televisive di campagna elettorale. McLuhan distinguendo tra media “caldi” e media “freddi” , collocava la radio fra i primi e la televisione tra i secondi…  il media freddo esalta l’immagine ma il resto della comunicazione, le parole, passano in secondo piano. Questo media per “chiudere” il suo processo abbisogna di partecipazione e di coinvolgimento che, ovviamente, vengono incentivati dalla spettacolarizzazione e dalla teatralità delle performance. Come si legge in questo articolo del Corriere, trasformare il nemico in “spalla” è il modo “perfetto” di chiudere un cerchio ottenendo, in questo caso, il massimo risultato possibile da una presenza televisiva in piena campagna elettorale… certo ci vuole anche chi te lo lascia fare.

Summary

Article Name
Le “spalle” di Berlusconi…
Description
La tecnica della "spalla" nella comunicazione televisiva elettorale
Author

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *